Alla scoperta della Fogassa su La Gradela - itVerona

itVerona

CUCINA TRADIZIONALE STORIE

Alla scoperta della Fogassa su la Gradela – un dolce tipico dell’entroterra Gardesano

Fogassa Su La Gradela

Oggi parliamo di un dolce tra i più particolari, ma anche tra i più amati della cucina veronese. La Fogassa su la Gradela, conosciuta anche come Fogassa di Cavaion è un dolce dalle origini povere che le mamme di una volta usavano preparare con gli ingredienti poveri che si trovavano in casa. Inizialmente la fogassa veniva preparata salata e veniva concepita come ottima alternativa al pane. 

Solo successivamente questo dolce tipico della zona del Garda ed in particolare dell’entroterra ha assunto la connotazione dolce che abbiamo imparato ad amare fino ai giorni nostri. Per farmi raccontare alcuni particolari e aneddoti su questa ricetta tipica ho parlato con Gabriella, mamma di una mia amica e nientepopodimeno che la cuoca della Fogassa più buona di tutta Cavaion. 

Fogassa su la gradela – dolce tipico tra tradizione e futuro 

Penso che ci siano pochi dolci come la Fogassa su la gradela che sono riusciti nel tempo a cambiare e a rinnovarsi pur rimanendo comunque fedeli alla tradizione. Nel corso delle decadi molti ingredienti di estrazione povera come ad esempio il bicarbonato si sono andati a sostituire ad altri un po’ più “ricchi” come ad esempio il lievito. 

In particolare Gabriella ci racconta che la Fogassa è un dolce povero di tradizione contadina e si usava preparare con ingredienti che tendenzialmente in ogni famiglia anche la più umile, non mancavano mai: “La farina c’era sempre, l’olio pure, il vino non mancava, il latte, lo zucchero penso fosse stato un bene più prezioso però non mancava. Per far lievitare la fogassa una volta si metteva il bicarbonato, però ora si mette un po’ di lievito”.

Nel tempo è cambiato anche il modo di cucinare questo dolce tipico. Gabriella ci racconta a questo proposito un aneddoto molto interessante: “Una volta la fogassa su la gradela andava cotta su due braci. Ora la maggior parte presumo il camino non ce l’abbia quindi va cotta sulla bistecchiera elettrica, presumibilmente di buona qualità perché se no non cuoce come dovrebbe. Da lì il nome Fogassa su la Gradela proprio perché una volta andava cotta sulle braci dei camini”. 

Curiosità 

Sulla preparazione della Fogassa Gabriella ci dice di più:  “Mi sono dosata gli ingredienti a modo mio e non come andrebbe fatto. In particolare ho cambiato le dosi di due ingredienti. Ho visto che mi è riuscita benissimo e tutti quelli che l’hanno assaggiata l’hanno gradita e mi hanno detto che la mia Fogassa è la migliore della zona”. 

Fogassa su la gradela: gli ingredienti 

Quali ingredienti servono per preparare la fogassa? noterete che per fare una buona fogassa, non servono grandi ingredienti e tutti chi più chi meno li abbiamo in cucina. Vediamo insieme quali sono: 

  • 500 grammi di farina
  • un bicchiere di zucchero 
  • un cucchiaio di sale 
  • una scorza grattugiata di mezzo limone
  • un cucchiaio di lievito 
  • un bicchiere di vino bianco 
  • un bicchiere di olio d’oliva (Gabriella per farla ancora più buona ha un suo segreto) 

Preparazione

Fogassa Su La Gradela Ingredienti riposti su un ripiano prima di essere mescolati per preparare l'impasto.
Fogassa Su La Gradela Ingredienti – foto di Tatiana Delibori

Innanzitutto in una ciotola inserite tutti gli ingredienti e mescolateli insieme all’olio d’oliva, fino a quando non diventa una palla. Una volta preparato l’impasto, dividetelo in due o tre panetti distinti che dovranno essere poi posizionati in un piano infarinato. Prendete quindi un mattarello e stendete l’impasto il cui spessore dovrebbe essere di circa un centimetro. 

Fogassa Su La Gradela La Cottura
Fogassa Su La Gradela La Cottura – la cottura foto di Tatiana Delibori

Ora è arrivato il momento di cucinare. Accendete braci e fate andare la cottura a fuoco basso facendo ben attenzione che non si bruci. La cottura della Fogassa richiederà circa un quarto d’ora. 

Consigli per gustare la Fogassa 

Ora che la nostra Fogassa è pronta è arrivato il momento di assaggiarla. Si consiglia di accompagnarla immergendola nel vino bianco o ancora nel latte. 

Buon appetito! 

Alla scoperta della Fogassa su la Gradela – un dolce tipico dell’entroterra Gardesano ultima modifica: 2020-11-13T10:52:29+01:00 da Valentina Mericio

Commenti

To Top