Castello di Montorio: una testimonianza della Verona medievale - itVerona

itVerona

ARTE COSA VEDERE MONUMENTI STORIA

Castello di Montorio: una testimonianza della Verona medievale

Il Castello di Montorio

Il castello di Montorio è stato per oltre cinquecento anni scenario di battaglie importanti ed eventi storici di un certo valore. Questi diversi avvenimenti storici hanno lasciato un’impronta rilevante nella struttura del castello. Attualmente rimangono in piedi solamente quattro torri delle otto costruite in origine a causa di un abbattimento avvenuto nel 1859 causato dall’esercito austriaco.

La fortezza sorge sul versante “Preafitta” posizionato tra la Valpantena e la Val Squaranto. A valle si trova la popolosa frazione di Montorio, conosciuta per le sue numerose sorgenti e per i caratteristici corsi d’acqua.

Castello di Montorio: le origini nella Preistoria e l’importanza strategica per i Romani

Gli scavi archeologici iniziati nella prima metà degli anni 80 e continuate fino ai giorni nostri hanno documentato le origini della fortezza di Montorio. La sua costruzione risale al X secolo, ma la posizione strategica della zona aveva attirato delle popolazioni già nel VI secolo a.C. La prima costruzione fortificata di cui si trovano le tracce risale al periodo dei secoli VIII e VI secolo a.C. quando la zona era abitata dai Veneti e poi dai Reti.

Il Castello visto dall'alto
Il castello visto dall’alto

La scoperta di monete celtico-padane testimoniano poi l’arrivo dei Galli Cenomani durante il II secolo a.C. nello spazio relativo al Castello. La popolazione transalpina ha dovuto poi lasciare il terreno nelle mani dei Romani. Con loro la posizione strategica di Verona é rafforzata con la costruzione della via Postumia per bloccare le invasioni gallico-germaniche ma anche per favorire gli scambi commerciali.

Il villaggio fortificato si trasformato nel Castello  

Il Castello di Montorio nasce nel X secolo per offrire una difesa alle incursioni delle popolazioni ungare. La fortezza compare per la prima volta nel 922 nel testamento di Giovanni, vescovo di Pavia. Il Castello all’inizio era destinato ad essere un ospizio per i pellegrini, poi nel novembre del 995 l’imperatore Ottone III dona al monastero di S. Zeno e al vescovo di Verona il Castello di Montorio compreso del suo distretto.

Castello Montorio
Il Castello di Montorio

La fortezza rimase illesa fino al 1117 quando un tremendo terremoto rade al suolo la città di Verona. Diverse fonti raccontano che la struttura venne riedificata immediatamente dopo questa tragedia. Avvenimento confermato dal fatto che al suo interno esisteva una chiesetta consacrata nel 1119.

Dalla Repubblica della Serenissima alla conquista degli austriaci

La fortezza scaligera è stato teatro di diversi avvenimenti storici che sono stati fondamentali per la storia di Verona. Nel giugno del 1405 proprio nel Castello di Montorio fu firmato l’accordo di dedizione di Verona alla Repubblica della Serenissima in presenza del comandante delle truppe venete e del Capitano Generale di Verona.

Il Castello di Montorio torna protagonista in un altro evento storico, una guerra tra l’esercito napoleonico e quello degli Asburgo. A novembre del 1813 una truppa austriaca riesce a mettere in difficoltà l’esercito francese che si ritirò dentro le mura cittadine. Grazie a questo episodio l’esercito di Napoleone abbandonò in maniera definitiva la città scaligera.

Le truppe asburgiche controllarono la posizione strategica del Castello di Montorio fino al 1866 quando con la Pace di Vienna il Veneto divenne terreno del Regno d’Italia.

Castello di Montorio: una testimonianza della Verona medievale ultima modifica: 2021-06-16T10:16:10+02:00 da Martina Ortis

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Doati Marco

territorio ricco di storia ed eventi

Katherine Alexandra Giudice

¡Qué bello castillo!

Julieta B. Mollo

Amo Verona.

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x