Scaligeri, la signoria che rese Verona una città ricca di arte - itVerona

itVerona

MONUMENTI STORIA

Scaligeri, la signoria che rese Verona una città ricca di arte

Particolare Arche Scaligere

Verona nasce come città grazie alla signoria Scaligeri. Essa era formata dalla famiglia della Scala governante del centro abitativo da metà 1200 alla fine del 1300. Durante il periodo del loro regno lasciarono sul territorio veronese importanti testimonianze architettoniche ed artistiche. Grazie a loro la città ha avuto bellezze artistiche come Piazza dei Signori oppure la Torre dei Lamberti.

In poco tempo la signoria degli Scaligeri si impose come una delle più potenti presenti in Italia. La famiglia estese il proprio dominio sulla maggior parte del nord est. Il loro declino arrivò a causa di faide interne e dalla comparsa di stati regionali sui propri confini, come Milano e Venezia.

La signoria degli Scaligeri, dalla borghesia al potere

Le origini della famiglia della Scala non sono ben chiare: per alcuni storici avevano radici germaniche, per altri latine. Viene nominato un membro della famiglia in un documento risalente alla fine del 1100, un tale Arduino della Scala, mercante di lane privo di titoli nobiliari.

Albero Genealogico Famiglia Della Scala
Albero genealogico della famiglia della Scala

La famiglia della Scala faceva parte della borghesia cittadina, una nuova realtà socio-politica in ascesa nei comuni del nord e centro Italia. Il nipote, Jacopino della Scala, faceva parte del mondo politico come podestà di Cerea agli inizi del 1200.

Il periodo della signoria degli Scaligeri iniziò nel 1259 con l’elezione a Podestà di Verona di Leonardino della Scala detto Mastino. Egli diventa poi Capitano generale e perpetuo del popolo nel 1262. La famiglia della Scala governò la città scaligera per più di centro anni.

La stabilità di Verona sotto il governo della famiglia della Scala

Durante il governo della signoria degli Scaligeri Verona conobbe un periodo di stabilità e continuità politica che favorì la produzione e il commercio. La lana divenne il bene più venduto nella città scaligera: esse furono esportate in tutta Europa.

Ritratto del mezzobusto di Alberto della Scala
Ritratto del mezzobusto di Alberto della Scala, 1883 (crediti Giulio Sartori)

Alberto della Scala diede inizio alla politica di espansione territoriale con la quale spostò i confini della montagna veronese verso Trento e, approfittando delle lotte tra le frazioni, occupò Parma, Reggio ed Este. Per rendere la città di Verona un punto di riferimento politico-economico, Alberto della Scala restaurò ed elevò le mura realizzando una torretta per favorire la navigazione sull’Adige.

I monumenti della città come testimonianza lasciata dalla famiglia della Scala

Il periodo della signoria Scaligeri ha lasciato come ricordo diversi monumenti storici visibili ancora oggi all’interno della città di Verona. Un esempio di questi è la Domus Mercatorum posizionato in Piazza Erbe: è un edificio costruito in mattoni, sormontato da una merlatura ghibellina e circondato da un ampio colonnato. Questa struttura architettonica è stata realizzata affinché le corporazioni delle arti e dei mestieri si riunissero per affrontare i problemi relativi all’amministrazione della vita economica della città.

Domus Mercatorum
Domus Mercatorum (crediti: Andrea Bertozzi)

Sempre a Piazza Erbe si può ammirare il primo orologio a campana di Verona, realizzato nel 1370 da Cansignorio della Scala. La campana diede inizio all’applicazione della meccanica nella città scaligera.

Castelvecchio fu opera di Cangrande della Scala nel 1354-1355, era una specie di fortezza-reggia con un’area destinata ai soldati e una lussuosa abitazione per il signore al proprio interno. Diverse anche le chiese erette dalla famiglia della Scala, importante Santa Maria Antica in cui si trovano le Arche Scaligere, dove è collocato il mausoleo della famiglia dei signori della città scaligera.

(immagine in evidenza “Particolare Arche Scaligere” crediti: Andrea Bertozzi)

Scaligeri, la signoria che rese Verona una città ricca di arte ultima modifica: 2021-04-06T10:18:30+02:00 da Martina Ortis

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Julieta B. Mollo

Verona è così bella!

👏

To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x