Il Giardino Giusti: un’oasi in cui convivono natura, arte e storia - itVerona

itVerona

ARTE COSA VEDERE NATURA

Il Giardino Giusti: un’oasi in cui convivono natura, arte e storia

Giardino Giusti Esterno

Il Giardino Giusti è un paradiso naturale conservato a Verona, raggiungibile in pochi minuti dall’Arena e situato vicino al Teatro Romano. Esso è visibile solo ai visitatori più attenti, agli amanti della natura che vogliono scoprire collezioni di fiori, ammirare il maestoso viale di cipressi e perdersi in un labirinto di siepi tra i più antichi in Europa.

Giardinogiusti Mappa
Mappa della struttura naturale

Il mondo naturale convive con dei reparti romani e grotte acustiche, trasformando questa oasi in un percorso in cui convivono storia e arte. La bellezza di questo giardino ha incantato diversi personaggi storici: il poeta tedesco Goethe, l’imperatore Giuseppe II d’Asburgo-Lorena, Cosimo III de’ Medici, Mozart e lo zar Alessandro.

Le origini del Giardino Giusti

Il Giardino Giusti nasce grazie all’omonima famiglia arrivata a Verona dalla Toscana alla fine del 1300 per sviluppare l’industria legata alla tintura della lana, la quale fu una fonte di ricchezza per la città scaligera. Nel 1406 Provolo Giusti acquistò l’area che attualmente è occupata dal giardino. All’inizio la famiglia usò questa zona per far bollire i calderoni in cui la lana veniva trattata oltre che per stendere ad asciugare i panni.

Giardino Giusti Esterno
Il giardino Giusti

Il XVI secolo fu il periodo in cui quest’insediamento produttivo subì un cambiamento di utilizzo: divenne un palazzo di rappresentanza costruito seguendo lo stile di Sanmicheli. Un giardino formato da cipressi, fontane e grotte seguendo la moda del tempo completa la struttura. Ideatore dell’oasi del palazzo fu Agostino Giusti, il quale era in contatto con la famiglia Medici e gli Asburgo, oltre che essere fiduciario dei Veneziani. Durante i lavori, il conte Giusti riprodusse un tipico eden toscano rinascimentale, seguendo la filosofia che ha fatto nascere il Giardino di Boboli di Firenze.

La struttura dell’oasi naturale veronese

Un portico cinquecentesco a sei arcate in cui è posto un muro interno di recinzione forma l’ingresso al giardino. Il muro veniva utilizzato da scena del teatro impostato secondo i modelli del Serlio. Su questo muro sono incastonate due fontanelle sovrastate dalle statue di Atena e Apollo. Un imponente viale di cipressi divide il giardino in due parti. A sinistra è posizionato il giardino all’italiana, dove si trovano aiuole fiorite, lapidi d’epoca romana e paleocristiana, statue mitologiche e fontane rinascimentali. Nella parte destra è collocato il bosco, dove l’arredo è formato dal rigoglioso fiorire della natura. Il viale termina con l’ingresso ad una delle cinque grotte scavate nella rupe, decorato da un gigantesco mascherone in pietra coronato dai balaustrini.

Giardinogiusti Esterno 03
Visuale sulla città dalla terrazza

Il giardino comprende anche un labirinto formato da siepi di bosco, dalle dimensioni piccole ma dal tracciato difficile. Esso è uno dei più antichi presenti in Europa: fu ridisegnato dall’architetto veronese Luigi Trezza nel 1786, modificando l’originale impianto del Cinquecento. La torretta a forma di campanile che si trova accanto alla rupe nasconde una scala a chiocciola. Essa porta ad una terrazza e al giardino superiore; un angolo romantico che regala una splendida vista sulla città di Verona.

Un nubifragio ha distrutto il cipresso di Goethe

L’estate 2020 ha lasciato un brutto ricordo nel giardino Giusti: ad agosto 2020 un violento nubifragio ha distrutto molti alberi, tra cui il “Cipresso di Goethe”, un fusto che per più di 500 anni ha accolto i visitatori del giardino al loro ingresso nella oasi veronese.

Questa pianta era diventata il simbolo del Giardino Giusti grazie al famoso poeta tedesco Goethe che lo aveva descritto nella sua opera “Viaggio in Italia” nel 1786.

Il Giardino Giusti: un’oasi in cui convivono natura, arte e storia ultima modifica: 2021-04-02T08:30:00+02:00 da Martina Ortis

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x