Teatro Romano: un contesto romano per celebrare l’arte - itVerona

itVerona

ARTE MONUMENTI STORIA

Teatro Romano: un contesto romano per celebrare l’arte

Teatro Romano

Il Teatro Romano, insieme all’Arena, è una delle testimonianze dell’epoca romana visibili ancora oggi nella città di Verona. L’edificio fece la sua comparsa nel I secolo a.C. ma nel corso della sua storia scomparve a causa di danni causati da inondazioni e terremoti. Oltre a questo la costruzione di case e conventi aiutarono la scomparsa di questo importante edificio storico.

I lavori di restauro del Teatro iniziarono a fine Ottocento e attualmente è un contesto ideale per concerti e rappresentazioni teatrali svolti durante la stagione estiva. Al suo interno si svolgono ogni anno il Festival Shakespeariano e il Verona Jazz Festival.

Teatro Romano
Interno del teatro durante un evento

Teatro Romano: una costruzione per completare la rete urbana veronese

Nel corso del primo secolo a.C. Verona era un villaggio romano vicino ai confini italiani. La città scaligera occupava la curva del fiume Adige, mentre il Teatro Romano era situato sulla riva sinistra del corso d’acqua. In questa maniera l’edificio storico formava un confine monumentale per la città scaligera.

Il crollo dell’Impero Romano portò come conseguenza la scomparsa delle regole riguardo la costruzione degli edifici. Per questo motivo il Teatro Romano scomparve sotto le nuove edificazioni finché non iniziarono gli scavi per recuperare questa importante testimonianza dell’epoca romana. Essi iniziarono nell’Ottocento grazie all’opera di Andrea Monga, un commerciante che acquistò e fece demolire gli edifici costruiti sopra il Teatro. Questi lavori continuarono fino al 1970 quando venne scoperta la galleria sotto il proscenio.

Il Teatro sul colle sovrasta la città di Verona

Il Teatro Romano, come ogni anfiteatro dell’epoca, presenta una gradinata semicircolare a gradoni e un palcoscenico chiuso da un grande fondale in muratura. Tra la gradinata e il palcoscenico si trovava il piano dell’orchestra, trasformato nell’attuale platea. Questa parte dell’edificio era destinata ad accogliere i personaggi più autorevoli dell’epoca.

Teatro Romano
Veduta del Teatro sull’Adige

La costruzione del Teatro Romano ha coinvolto il fronte del colle su cui è posizionato, venne scavato un semicerchio a cono capovolto nella collina per poter creare le due gradinate: la parte alta e bassa. La gradinata terminava con due gallerie accavallate attraverso le quali si accedeva a tre terrazze che si aprivano sopra il teatro.

Arte e religione si incontrano nell’edificio teatrale

Nell’antichità la cima del colle era occupata da un tempio sul quale, durante il corso della storia, furono edificati diversi edifici. Comparvero una chiesa paleocristiana dedicata a San Pietro, un grande castello medioevale fino ad arrivare all’attuale caserma austriaca. La scena dell’edificio teatrale romano viene resa ancora più suggestiva grazie a due costruzioni che sono sopravvissuti agli scavi per il recupero del Teatro Romano. Si tratta del Convento di San Girolamo e la Chiesta dei Santi Siro e Libera.

Teatro Romano
Interno del teatro durante un festival

Il convento, il quale attualmente ospita le collezioni del Museo Archeologico di Verona, è posizionato sulla parete della collina e occupa lo spazio che un tempo era la prima terrazza del teatro. La chiesa invece domina il lato orientale delle antiche gradinate, al suo interno si trova il sepolcro del famoso pittore veronese Giambettino Cignaroli.

Si possono ancora vedere i resti del monumentale ingresso orientale dove si trova l’ampio scalone che porta ai piani superiori. In questa zona si collocava il Ponte Postumo crollato pare nel XI secolo. All’ingresso occidentale, anch’esso che portava ad uno scalone. corrispondeva Ponte Pietra. Nell’area del teatro si possono ammirare parti della decorazione architettonica dell’edificio, oltre ad iscrizioni e monumenti in pietra romani, provenienti dalla città e dal territorio.

Teatro Romano: un contesto romano per celebrare l’arte ultima modifica: 2021-04-20T08:30:00+02:00 da Martina Ortis

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

Muy lindo 😲👏

To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x