CONSIGLI UTILI SCUOLA

Alla scoperta dei licei veronesi per una vasta offerta formativa

Licei: professore seduto alla cattedra

La scelta della scuola secondaria di secondo grado non è affatto semplice. Il secondo ciclo di studi dell’obbligo, infatti, plasma e modella il futuro di ogni ragazzo. Nel momento di compiere tale scelta, però, non si è ancora abbastanza maturi; anzi, da adolescenti, si è abbastanza indecisi. Ciò comporta scelte di cui, magari, ci si pente in seguito. E, di conseguenza, quelli che dovrebbero essere “i migliori anni” della vita, non si vivono con lo giusto spirito, si va a scuola controvoglia e non si ottengono i risultati sperati. Dunque, la scelta della scuola superiore adatta al proprio essere, alle proprie inclinazioni e al proprio carattere è importante, e va presa con ponderatezza e giudizio. La città di Verona offre ai ragazzi di 13/14 anni che si affacciano a questa nuova fase della vita un’ampia offerta formativa. Oggi andiamo alla scoperta dei Licei veronesi.

licei: una classe

Nati in Europa nel XIX, si pongono come obbiettivo primario quello di formare culturalmente gli studenti in vista di una prosecuzione degli studi. Ci sono quelli classici, i linguistici, delle scienze umane, artistici e musicali e, infine, scientifici.

I Licei classici e linguistici di Verona

Nel comune scaligero ci sono sei licei classici, quattro paritari e i restanti statali. Tra i primi, citiamo l’Istituto Salesiano Don Bosco, in via Provolo; Liceo Alle Stimate di via C. Montanari, entrambi sia classico che linguistico, il Don Nicola Mazza, in via S. Carlo, che offre anche un indirizzo scientifico. E poi il Gian Matteo Giberti, in via Bacilieri. Tra i secondi, invece, il Liceo Educandato Agli Angeli di via C. Battisti e lo Scipione Maffei, in via Abramo Massalongo. Quest’ultimo ha anche un ramo linguistico. E per chi è affascinato dall’imparare lingue, culture e letterature straniere, sono molte le scelte. C’è, per esempio, il Liceo Linguistico Lavinia Mondin, in via Valverde, e ancora il San Carlo, in via dei Camelitani.

Una vasta offerta formativa

Chi è appassionato di scienze, matematica, chimica e fisica orienterà la sua scelta, naturalmente, per un indirizzo scientifico. Anche in questo campo esaustiva è la lista di licei. Cominciamo con il Liceo scientifico Massedaglia, in via Don G. Bertoni. Il Galilei con i suoi quattro indirizzi: “scienze applicate” e “sezione a indirizzo sportivo” per il ramo scientifico e poi “linguistico” e “linguistico-Esabac”. Gli stessi indirizzi e rami si trovano anche nel liceo Niccolò Copernico – Pasoli in via Anti. E abbiamo, poi, il Girolamo Fracastoro, in via Moschini. Oltre all’indirizzo scientifico con un ramo in “scienze applicate” e il linguistico, troviamo anche l’indirizzo “scienze umane, opzione economico-sociale”.

Licei: ragazzo che Scrive

Ma l’offerta formativa, per quanto riguarda i licei, non è ancora terminata. Le scienze umane le troviamo, poi, in altri due licei della città. Il Liceo Statale “C. Montanari”, con indirizzo di scienze umane, economico-sociale e musicale. E l’Istituto Seghetti che offre agli studenti l’opportunità di optare tra tre indirizzi: Scienze Umane, con potenziamento linguistico e antropologico; lo scientifico, con opzione economico-sociale e scienze motorie e l’indirizzo sportivo con chinesiologia e scienza degli alimenti. E infine, chi adora le arti in ogni sua forma, dalla musica al canto, dalla pittura alla scultura, non può non scegliere il Liceo Artistico – Liceo Musicale e Coreutico M. Buonarroti, che si trova in via Rosmini.

Serena Villella

Autore: Serena Villella

Serena di nome e di fatto. Appassionata e paziente. Una laurea triennale in Lingue Moderne e una specialistica in Interpretariato e Mediazione Interculturale. Amante della vita e irrimediabile sognatrice. “Vedo orizzonti dove gli altri disegnano confini”.
Alla scoperta dei licei veronesi per una vasta offerta formativa ultima modifica: 2020-01-14T09:00:00+01:00 da Serena Villella

Commenti

To Top