SPORT

Orgoglio scaligero: la storia del BluVolley Verona

Pallavolo Verona stagione 2018/2019

Verona. Con i suoi monumenti, eventi, piazze e vie che la rendono distinguibile tra le città italiane. Verona, conosciuta anche per la sua tradizione sportiva che vanta anni di piccoli e grandi successi, alcuni dei quali riportati dalla squadra di pallavolo della nostra città.

Pallavolo Verona dalla fondazione alla stagione 2009-2010

La Società A.P.I. Pallavolo Verona nasce il 12 giugno 2001 dall’unione di due realtà pallavolistiche già esistenti sul suolo scaligero: A.P.I. Volley Isola della Scala e Pallavolo Verona. Presidente della nuova squadra è Luigi Zanella, mentre i due presidenti uscenti vengono nominati vicepresidenti.
L’esperienza della nuova società, chiamata Canadiens Verona per motivi si sponsorizzazione, inizia nella stagione sportiva 2001-2002 in serie A2, sotto la guida del coach Scarduzio. I primi saranno comunque anni “di rodaggio”, con la squadra che alternerà campionati di Serie A2 e di Serie A1 e cambierà anche sponsor, che dal 2003 al 2013 sarà Marmi Lanza.
Un anno di svolta per la compagine veronese è il 2008. Il team, infatti, risulta vincitore della Coppa Italia di Serie A2 contro il Vibo Valentia, riguadagnano quindi un meritato posto in A1.

Coppa Italia A2

Verona vince la Coppa Italia di serie A2

La stagione 2009/2010 vede invece un grande ritorno sulla panchina della Pallavolo Verona: Bruno Bagnoli, uno dei più importanti allenatori per la squadra scaligera.

Dal riscatto in A1 fino ad oggi

A partire dal 2010, la Pallavolo Verona conosce un periodo piuttosto fortunato. Pur non riuscendo a conquistare concretamente dei titoli a livello italiano e non, gioca stagioni di alto livello. Questo porta infatti alla convocazione ai collegiali della Nazionale di tre giocatori (Bolla, Pesaresi e Fedrizzi) in vista di Rio 2016.

Tifosi Gialloblu

Tifoseria gialloblù

La stagione 2013/2014 porta con sé due grandi novità: Andrea Giani come allenatore della squadra, e un nuovo sponsor, cosicché la squadra diventa Calzedonia Verona (come è conosciuta anche oggi).
Tra i ranghi del team iniziano poi a militare futuri grandi campioni: sempre nel 2013 arriva infatti Simone Anzani (centrale titolare della Nazionale), mentre l’anno successivo sbarcherà in gialloblù Taylor Sander (schiacciatore/banda titolare della Nazionale americana).
Quello che inizia nel 2014 è un biennio che entrerà di diritto nei libri della storia della Pallavolo Verona: nella prima di stagione infatti la BluVolley Verona non riesce solo a chiudere il girone di andata al quinto posto con un totale di 47 punti, segnando il record della società nella massima serie ma, per la prima volta, si qualifica alla Coppa Europea (Challenge Cup) in programma l’anno successivo, un trofeo che, al termine di una cavalcata in cui gli uomini di Giani totalizzeranno undici vittorie e una sola sconfitta, verrà vinto proprio dai gialloblù, i quali porteranno così a casa il loro primo trofeo internazionale battendo in finale i russi del Fakel Novy Urengoy.

Challenge Cup

Formazione veronese durante la Challenge Cup

Nonostante nelle successive due stagioni la squadra non abbia più ottenuto titoli né a livello italiano né internazionale, la BluVolley Verona può comunque tuttora vantare un posto tra le migliori sei squadre del campionato italiano, globalmente considerato il più forte e competitivo al mondo.

Lo spettacolo a Verona

Ma dove andare a fare il tifo per la formazione gialloblù? Ovviamente nella spettacolare cornice del PalaOlimpia, dove i fedelissimi tifosi gialloblù, considerati tra i più calorosi del campionato, non perdono occasione per farsi sentire durante le partite dei propri beniamini.

La compagine scaligera è attualmente guidata dall’ex pallavolista serbo Nikola Grbic, il quale può vantare non solo medaglie a livello di squadra conquistate nelle diverse manifestazioni internazionali e non, ma anche numerosi riconoscimenti individuali. Sarà lui la chiave giusta per portare Verona a nuovi risultati stellari?

Per scoprirlo non ci resta che continuare a seguire il campionato. E tifare per la nostra squadra del cuore!

Nikola E Verona

Nikola Grbic con la squadra

Orgoglio scaligero: la storia del BluVolley Verona ultima modifica: 2019-02-04T15:45:18+01:00 da Giulia Zanaglio

Commenti

To Top