COSA FARE EVENTI

La Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne

no alla Violenza sulle donne

Dal 1999 il 25 novembre è stato designano dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite come Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Questo continua a essere, purtroppo, uno dei mali che attanaglia tutte le società. Ancora troppe donne sono vittime di violenza in ogni dove. Dalle spose bambine costrette a matrimoni forzati con uomini molto più grandi. A donne vittime di padri o mariti troppo possessivi. E non si parla unicamente di violenza fisica, ma anche mentale, psicologica. Ogni anno e non solo in questa giornata vengono organizzate manifestazioni per gridare “non una meno”. Non più donne sottomesse, costrette a una vita infelice. Mai più donne violentante, stuprate, private della loro libertà, del loro diritto di essere donne, madri, imprenditrici, politiche, artiste. Di essere donne autonome, indipendenti e forti.
Vi suggeriamo gli eventi in programma a Verona.

Un mese ricco di eventi

La città scaligera dedica un mese intero a tale scopo. L’ampio e denso programma di manifestazioni, infatti, è iniziato lo scorso 12 novembre e terminerà il 12 dicembre. Presentazioni di libri, come La svolta di Claudia Farina e Cara Premier ti scrivo di Daria Colombo. Convegni sull’uso del linguaggio aggressivo e stereotipato, tavole rotonde sul tema della violenza maschile, incontri sul coraggio di cambiare. Ma anche letture di poesie scritte da donne detenute, concerti e spettacoli teatrali. Tutto ciò con il fine di star vicino e sostenere le donne vittime di qualsiasi genere di violenza. Ma anche incoraggiare chi vive nel silenzio ad alzare la propria voce. E gli eventi continuano anche nelle prossime settimane.

violenza sulle donne: locandina We Run
Immagine dalla pagina facebook dell’evento

Domani dalle 10 alle 12.30 presso la Società Letteraria si svolgerà un incontro con Shirin Ebadi, premio Nobel per la pace del 2003. E la stessa terrà un convegno al Polo didattico Zanotto nel pomeriggio. Alle 18.00, invece, in piazza Bra ci sarà “Wake up Make up, oltre lo specchio”: con azioni sceniche, perfomance musicali e altro ancora. Domenica, poi, è in programma “We run: libere di correre”. Un appuntamento fisso ormai, una corsa-camminata per dire un “no” forte e chiaro alla violenza sulle donne. Si parte dal Chievo per un percorso, di 6km su strade asfaltate o 11 su terreno misto, che costeggia l’Adige. Nel pomeriggio, alle 16, nella sala parrocchiale di S. Giovanni Evangelista, andrà in scena “L’amore che non è”. Entrambi gli eventi prevedono una raccolta fondi da destinare a progetti contro le violenze.

25 novembre: Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Anche lunedì 25, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, molte sono le iniziative. Alle11:30, presso lo Spazio MusALab ci sarà un incontro di sensibilizzazione per le scuole superiori. Dalle 15 alle 17, poi, a nella Sala Arazzi di Palazzo Barbieri l’assessorato alle Pari Opportunità presenterà un vedemecum e i dati del Centro Antiviolenza P.e.t.r.a. La giornata si chiude con la proiezione del film tratto dal romanzo di Dacia Maraini, “Marianna Ucria”. Alle 21.00 al Teatro Laboratorio in Piazza Arsenale.
Si continua ancora per tutta la settimana. Il 26 dalle 12:30 nella Sala Convegni del Banco Popolare di Verona ci sarà un incontro per spiegare la nuova legge sul Codice Rosso. Alle 21, poi, nel Palazzo della Gran Guardia andrà in scena “Doppio Taglio”. Allo stesso orario, al Teatro Laboratorio, invece, ci sarà “Femmes” uno spettacolo dedicato alle grandi donne della storia. È possibile assistervi donando simbolicamente 1euro.

E si continua con le iniziative contro la violenza sulle donne

Mercoledì, alle 16.30 nella Sala Convegni del Palazzo della Gran Guardia si terrà la conferenza “Violenza Psicologica, riconoscerla e difendersi”.  Un evento molto emozionante è quello di giovedì 28, a partire dalle 15:30 presso la sezione femminile del Carcere di Montorio: “Non è stata una vie en rose”. Si tratta di una serie di monologhi di donne vittime dei loro uomini raccontate in chiave tragicomica da un aldilà irreale. In serata presso la Biblioteca Golosine, un altro spettacolo teatrale “Alla fine dell’asfalto” tratto dal romanzo di Erna Corsi. Venerdì alle 18 al Circolo della Rosa verrà raccontata la storia di tre sorelle dominicane assassinate per dissidenza politica. Mentre in serata al Teatro Simate, Gabriella Greison racconta altre due grandi donne: Marie Curie e Hedy Lamarr.

violenza sulle donne: locandina spettacolo Alla Fine Dell Asfalto
Immagine dalla pagina facebook Alla fine dell’asfalto

Il ricco programma, dunque, continua anche nel mese di dicembre con vari appuntamenti. Il 3, dalle 9 alle 12, a Palazzo da Lisca un interessante laboratorio dal titolo “incontrare la vittima”. Il 5 a partire dalle 16 presso la Sala Mostre Polo Confortini Ospedale B.go Trento una tavola rotonda durante la quale si osserverà la violenza sulle donne da molteplici punti di vista. E si conclude il 12 dicembre al Polo Zanotto dell’Università. Alle 21 tutti ad assistere allo spettacolo di Elisabetta Vergari e Silvia Romani “Lucrezia e le altre. Dal mito le origini della violenza di genere”.
Un calendario intenso, quindi, per dire ancora una volta un “no” alla violenza. E ancora un “no” alle discriminazioni di genere. Per lottare insieme, perché nessuna donna è sola.

Immagine in evidenza dalla pagina facebook Violenza sulle donne

Serena Villella

Autore: Serena Villella

Serena di nome e di fatto. Appassionata e paziente. Una laurea triennale in Lingue Moderne e una specialistica in Interpretariato e Mediazione Interculturale. Amante della vita e irrimediabile sognatrice. “Vedo orizzonti dove gli altri disegnano confini”.
La Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne ultima modifica: 2019-11-22T09:00:29+01:00 da Serena Villella

Commenti

To Top