Immacolata Concezione: il signficiato di questa ricorrenza- itVerona

itVerona

FESTE E SAGRE TRADIZIONI

Immacolata Concezione: qual è il significato di questa festa?

Immacolata

Il giorno 8 dicembre per ogni cristiano che si rispetti vuol dire soltanto una cosa: la festa dell’Immacolata Concezione. Questa tradizionale ricorrenza carica di significato che inaugura il periodo Natalizio. Con l’arrivo dell’Arcangelo Gabriele che annuncia alla Madonna la lieta notizia, ci si addentra man mano in giorni carichi di attesa e di speranza sapendo che presto Gesù Bambino nascerà. Qual è il significato di questa festa? qual è l’origine di questa ricorrenza? Che valore ha per la città di Verona? Si tratta di ottime domande alle quali cercheremo di dare una risposta. 

Immacolata Concezione: La Madonna è veramente nata senza peccato originale? 

Si tratta di un dibattito che è durato secoli. Maria è veramente nata immacolata fin dal suo concepimento? Secondo la tradizione cristiana non ci sono dubbi. Si tratta di un dogma ormai consolidato grazie alla postulazione formulata da Papa Pio IX. Con la bolla Ineffabilis Deus datata 8 dicembre 1854 ha chiarito che Maria è nata priva del peccato originale fin dalla nascita. Su questo punto ci aiuta il vangelo con l’Arcangelo Gabriele che chiama la Vergine Maria piena di grazia. La cugina Elisabetta, madre di San Giovanni Battista la definisce benedetta tra tutte le donne a tal punto che persino il bambino nel suo grembo sussulta. Molti teologi però si sono succeduti dando ciascuno una propria visione su questo dogma.

La visione di Maria agli albori della Chiesa

Ci sono voluti dei secoli per arrivare a parlare di Immacolata concezione così come la concepiamo noi oggi. I padri della Chiesa infatti non parlavano esplicitamente di Immacolata. In oriente Maria era la “Tutta Santa” vale a dire colei che ha ricevuto la grazia dello Spirito Santo. 

I primi veri dibattiti sull’Immacolata nascono in epoca medievale ad opera di teologi quali San Tommaso d’Aquino e San Bernardo di Chiaravalle che hanno affermato che Maria è stata purificata dal peccato originale. Un significato più pieno a questo dogma viene attribuito ad opera di Eadmero e Giovanni Duns Scoto secondo i quali la Vergine Maria è stata preservata dal peccato originale da Gesù Cristo. Si susseguono poi altri dibattiti. Nel concilio di Trento (1545-1563) vale a dire circa 300 anni prima della postulazione del dogma si sceglie la strada di non affrontare il discorso del peccato originale della Madonna. 

Con i secoli però si porta sempre più avanti la visione dell’Immacolata concezione. Già sotto il papato di Alessandro VII viene vietato di attaccare l’immacolata concezione mostrandosi di fatto favorevole. Con il papa Clemente XI la svolta. Il Pontefice ha esteso la festa dell’Immacolata alla chiesa universale. Nel 1848 viene istituita un’apposita commissione per per definire il dogma nella sua interezza. 

La bolla del 1854 di Pio IX

Nel 1854 con la bolla Ineffabilis Deus di Papa Pio IX viene confermato che Maria è stata concepita senza peccato originale. 

Così recita la bolla papale: 

“la beatissima Vergine Maria fu preservata, per particolare grazia e privilegio di Dio onnipotente, in previsione dei meriti di Gesù Cristo Salvatore del genere umano, immune da ogni macchia di peccato originale fin dal primo istante del suo concepimento e ciò deve pertanto essere oggetto di fede certa ed immutabile per tutti i fedeli”

Da notare che nel postulato non si dà una definizione, ma si suppone che la beata Vergine Maria si stata preservata per grazia di Dio. Se ci pensiamo però è proprio con il concepimento di Maria che si compie il miracolo. Possiamo dire che è da questo magico giorno che si crea il tempo di attesa di festeggiare un Natale santo e gioioso. 

L’apparizione a Bernadette

Immacolata La Grotta Di Lourdes meta di tanti pellegrinaggi
Immacolata La Grotta Di Lourdes – foto da Wikipedia

La visione della Madonna come colei che è Immacolata Concezione ha assunto un valore particolare con l’apparizione di Maria nel 1858 a Lourdes alla quattordicenne Bernadette Soubirous. La giovane descrisse la Madonna come una giovane e piccola signora con gli occhi alzati al cielo e le mani giunte in segno di preghiera. Bernadette riferì poi al suo parroco che la Madonna le disse di essere “l’Immacolata Concezione”. 

La Festa dell’Immacolata a Verona

La Tradizionale Stella Cometa Di Verona
La Tradizionale Stella Cometa Di Verona – foto da wikipedia

Normalmente questo periodo sarebbe stato vissuto con particolare attesa perché è in questi giorni che hanno tradizionalmente inizio i Mercatini di Natale visitati ogni anno da migliaia di persone. Nonostante ciò Verona non ha mancato di accendere la splendida stella di Natale inaugurata nel 1984 e pensata in occasione della prima edizione della mostra dei Presepi ideata da Alfredo Troisi e pensata per essere esposta soltanto in quell’anno. Come è accaduto per la Torre Eiffel che è diventata il simbolo della Francia, anche Verona via via ha iniziato ad affezionarsi a questa stella da record lunga la bellezza di 70 metri e pesante 78 quintali. 

Eppure mi piace pensare che questa stella cometa possa rappresentare quel senso di attesa e speranza che ogni veronese ha sempre vissuto con particolare apprensione. La Stella cometa a mio dire rappresenta proprio questa l’attesa e mai come quest’anno questo iconico simbolo sarà carico di significato. 

Immagine in evidenza: foto di gracic da Pixabay 

Immacolata Concezione: qual è il significato di questa festa? ultima modifica: 2020-12-08T09:00:00+01:00 da Valentina Mericio

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x