I VERONESI RACCONTANO VERONA

itVerona

INTERVISTE

Formazione e innovazione nell’impresa del futuro

Luciano Gasparini Formazione Innovazione

Mettere al centro dell’impresa la formazione e l’innovazione. Questo il progetto che ha sempre promosso Luciano Gasparini, imprenditore e formatore. Oggi è titolare di uno studio dentistico e di un laboratorio odontotecnico, ha fondato un franchising di formazione ed educazione dentale e collabora come formatore per OSM, una società di formazione imprenditoriale.

Una vita di formazione

Luciano Gasparini ha un passato come tanti altri. Padre operaio dei marmi, madre casalinga, diploma di odontotecnico. “Appena uscito da scuola, però, mi sono accorto che non sapevo fare niente di concreto, la scuola non era al passo con le aziende”. A 23 anni sviluppa e realizza l’idea di aprire un laboratorio odontotecnico con a fianco uno studio dentistico. Per non tenere separate due realtà così connesse. La formazione non si ferma qui, nel 1998 si iscrive a un master presso i fondatori AIOP (Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica) a Bologna.

Luciano Gasparini Eurodent Formazione Innovazione
Luciano Gasparini davanti allo studio dentistico Eurodent a Sant’Ambrogio di Valpolicella.
Fonte: Pagina Facebook Eurodent-Sorridi a te stesso.

Qui entra in contatto con un’innovativa idea di azienda, di organizzazione della cura dentale e di prevenzione. Nel 2001 fonda quindi la società Eurodent a Sant’Ambrogio di Valpolicella, che include uno studio dentistico e un laboratorio. Tra il 2008 e il 2009 per questioni personali Luciano si vede costretto a occuparsi non solo della parte tecnica ma anche gestionale dell’impresa. Un passaggio che segna la svolta di Luciano come imprenditore.

Da artigiano a imprenditore

Nel 2014 Luciano si forma come studente presso OSM, una società di formazione aziendale. Qui impara regole, valori e mentalità del marketing moderno. Un apprendimento talmente radicato da renderlo oggi uno dei formatori dello stesso OSM. “Non si può costruire un’azienda senza fare formazione costante”. Formare quindi prima se stessi, poi i propri dipendenti e infine i pazienti. Particolare attenzione viene riservata al mondo digitale, in una continua ricerca di migliorarsi e di stare al passo coi tempi. “Per me l’innovazione è rendere le cose più semplici. Per questo gli strumenti digitali e l’educazione digitale sono importanti per la mia idea di azienda e dovrebbero diventarlo anche per gli enti formativi in generale, come le scuole e le università”. Uno sguardo costante al futuro che gli ha permesso di immaginare e realizzare un’impresa che rompe sotto molti aspetti con la tradizione.

Sorridi a te stesso, struttura di un’idea

“Il mio obiettivo è creare una società libera dalla cura. Non vedo Eurodent come uno studio dentistico ma piuttosto come una scuola, un centro di acquisizione del valore del patrimonio biologico”. Anche in questo caso viene messa al centro la formazione. “Il mio studio è fondato sulle quattro C: Conoscenza, Coscienza, Consapevolezza, Condivisione. Molto semplicemente, l’iter che deve seguire il paziente è quello dell’informazione, della formazione, della prevenzione e della cura. In questo modo al centro dello studio non c’è il dottore ma il paziente. Un paziente che grazie all’aiuto dei professionisti diventa sempre più consapevole del proprio patrimonio biologico e degli strumenti per proteggerlo. Fatto questo puntiamo sulla prevenzione, quindi sulla figura dell’igienista dentale, che monitora la situazione dei denti. Solo alla fine, e solo se ce n’è bisogno, si ricorre alla cura di un dentista”.

Un modello di risparmio per i pazienti

Favorire la prevenzione rappresenta per il paziente anche un notevole risparmio economico sul lungo termine. “Informare e formare permette al paziente di praticare delle buone regole a casa, limitando molto i danni conseguenti alle cattive abitudini. Prevenire significa fare sedute di igiene per tenere sotto controllo la situazione. Il monitoraggio impedisce che i problemi degenerino fino a dover ricorrere a cure più costose e invasive”.

Luciano Gasparini Sorridi A Te Stesso
Luciano Gasparini con il suo libro Sorridi a te stesso pubblicato nel 2015. Nel libro Luciano racconta la propria storia professionale e il modello di impresa da lui pensata a realizzata.
Fonte: Pagina Facebook OSM-Partner-Sorridi a te stesso.

Un vantaggio anche biologico: “Più sono invasive le operazioni, più il sistema dente è danneggiato. Per questo prevenire protegge non solo le tasche dei pazienti, ma anche il loro benessere”. Un modello, quello ideato da Luciano, che è maturato in Sorridi a te stesso, un progetto di formazione ed educazione dentale pensato in ottica di franchising. Un aiuto soprattutto ai giovani che possono avere come punto di riferimento un modello già collaudato e funzionante.

La formazione parte dai bambini

Con Sorridi a te stesso, Luciano è partito prima di tutto con la formazione dei bambini. “Inviamo agli asili che hanno aderito all’iniziativa materiali per l’educazione dentale”. Le maestre possono quindi trasmettere ai bimbi le conoscenze riguardanti il valore biologico di ognuno e le corrette forme di prevenzione igieniche. Per riuscirci Sorridi a te stesso si è fatto aiutare da una mascotte, Gaspy. “Abbiamo deciso di strutturare il percorso educativo infantile utilizzando un linguaggio vicino al bambino. Quindi abbiamo creato questo personaggio, che accompagna i bimbi nell’apprendimento. C’è anche un vero e proprio costume così Gaspy può andare a trovarli”. Perché puntare sull’educazione ai più piccoli? “Semplicemente perché cerchiamo di risolvere gran parte dei problemi fin dalla radice. Un adulto che si è preso cura di se stesso fin da bambino avrà sicuramente meno difficoltà e con tutta probabilità non dovrà ricorrere alla cura ma continuare la prevenzione”.

Luciano Gasparini Gaspy Formazione Innovazione
Gaspy, la mascotte di Sorridi a te stesso.
Fonte: Pagina Facebook Eurodent-Sorridi a te stesso.

Coronavirus, ostacolo o opportunità?

Luciano Gasparini, abituato alle sfide, ha saputo cogliere le opportunità dovute allo stop del Covid-19. Le difficoltà ci sono state: “Sicuramente la presenza dei pazienti ridotta al 60% e dover seguire le regole della sanificazione”. Ma il lockdown ha permesso di migliorare alcuni aspetti: “Prima di tutto è stato messo in ordine lo studio. Quando sei costretto a controllare tutto quello che hai ti rendi conto che nei cassetti hai tenuto cose che non servono a nulla. Quindi per favorire l’igiene gli spazi sono stati letteralmente svuotati del superfluo. Poi sono stati pensati dei protocolli minimal altamente tecnologici. Il minor flusso ha anche permesso di migliorare il rapporto relazionale con il paziente.” Il lancio del franchising Sorridi a te stesso è stato bloccato dall’arrivo dell’emergenza. “Conto però di farlo partire entro il 2020 o nel 2021”, afferma Luciano.

L’incontro con Luciano Gasparini è stato interessante e ricco di spunti. Un esempio di come il desiderio di innovazione dia la spinta decisiva per fare scelte coraggiose e controcorrente.

Immagine di copertina dalla pagina Facebook MyDent Plus.

Formazione e innovazione nell’impresa del futuro ultima modifica: 2020-05-15T09:00:00+02:00 da Martina Pozzerle
To Top